alt
alt
Milan
alt
Art at Site 	www.milanoarte.nl		unknown	Icon of San Ambrogio
Artist:
Title:
Year:
Adress:
Website:

unknown

Icon of San Ambrogio

1050
Porta Romana
Website
www.wikipedia.org:
Porta Romana è una delle sei porte principali di Milano, ricavata all'interno dei Bastioni. Posta a sud-est della città, si apriva lungo la strada per Lodi. Caratterizzata oggi dalla presenza dell'arco monumentale del 1596 voluto da Filippo III di Spagna, sorge al centro di piazza Medaglie d'Oro, allo sbocco di corso di Porta Romana. In passato Porta Romana identificava inoltre uno dei sei sestieri storici in cui era divisa la città, il Sestiere di Porta Romana.
Translation:
Porta Romana ("Roman Gate") is a former city gate of Milan, Italy. In its present form, the gate dates back to the 16th century Spanish walls of Milan; its origins, anyway, can be traced further back to the Roman walls of the city, which had a corresponding "Roman Gate" roughly in the same area. The name "Porta Romana" is used both to refer to the gate proper and to the surrounding district ("quartiere"), part of the Zone 4 administrative division of Milan (and bordering with zone 5), located south-east of the city centre.

www.storiadimilano.it:
La prima iconografia di S. Ambrogio con in mano lo staffile compare su un bassorilievo del secolo XI, che si trova nell’atrio della basilica di S. Ambrogio. Un secolo dopo troviamo la stessa iconografia nei rilievi che ornano la Porta Romana dopo la ricostruzione di Milano seguente la rovina del Barbarossa.
Lo scultore si deve essere ispirato al Discorso contro Aussenzio: Ambrogio si riallaccia alla cacciata dai mercanti dal tempio e contrappone Gesù che li cacciò con il flagello a Mercurino che vuole allontanare dalla Chiesa i fedeli “con la scure”; perché “il Signore, indotto dal rispetto della casa di Dio, allontana i sacrileghi con il flagello, il malvagio invece perseguita le persone devote”. Lo staffile è diventato un attributo di S. AmbrogioGli episodi leggendari che riguardano lo staffile di Ambrogio sono numerosi. Appena giunto a Milano come magistrato, Ambrogio volle conoscere il boia Ursone che, armato di una speciale frusta con molte strisce di pelle, estorceva le confessioni agli imputati. Ambrogio licenziò subito Ursone e si fece consegnare lo staffile; quando poi fu nominato vescovo per volontà popolare, per dimostrare la sua indegnità volle ripristinare l’uso delle inique frustate, ma al primo condannato che sottopose successe che lo staffile si rifiutasse di funzionare (Comoletti, Milano misteriosa).
Translation:
The first iconography of s. Ambrogio holding the staffile appears on a bas-relief of the 11th century, located in the atrium of the basilica di s. Ambrogio. A century later, we find the same iconography in reliefs that adorn the Porta Romana Milan after reconstruction following the downfall of the Barbarossa.
The sculptor you must be inspired by the Sermon against Auxentius: Ambrose relates to the expulsion by the merchants from the temple and Jesus drove them contrasts with the scourge to Mercurino who wants to move away from the Church, the faithful "with the axe"; because "the Lord, induced by respecting God's House, dismisses the sacrilegious with the scourge, the evil persecutes people devote instead". The staffile became an attribute of St. AmbrogioGli legendary episodes involving the staffile of Ambrose are numerous. Just arrived in Milan as magistrate, Ambrose wanted to know the executioner Porcupine who, armed with a special whip with many strips of leather, estorceva confessions defendants. Ambrose dismissed immediately Porcupine and deliver the staffile; then, when he was appointed Bishop for popular will, to demonstrate his unworthiness wanted to restore the use of unequal lashes, but at first condemned that subjected the staffile happened you refuse to work (mysterious Comoletti, Milan).